Terra, solchi di verità e giustizia

Standard

Sarà Gubbio quest’anno ad ospitare, in Umbria, il 21 Marzo, la “Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. Il corteo organizzato da Libera Umbria, al quale parteciperanno decine di realtà sociali, tutto il mondo della scuola e delle istituzioni pubbliche, oltre a migliaia di cittadine e cittadini, partirà dal Teatro Romano, ai piedi della città, per poi salire fino allo splendido Palazzo dei Consoli in Piazza Grande.

Abbiamo scelto Gubbio, non solo per la sua straordinaria ricchezza storica e culturale, ma anche perché la città dei ceri è uno dei luoghi simbolo, insieme a tutto il territorio dell’Alta Valle Umbra (a partire da Pietralunga, sede tra l’altro del primo bene confiscato alle mafie nella nostra regione) della Resistenza contro il nazifascismo. In un momento storico in cui sentimenti e parole di intolleranza, di razzismo e di divisione tornano ad affacciarsi prepotentemente nel nostro paese, ci sembra importante ribadire quel legame forte che connette la battaglia contro le mafie, per la giustizia sociale e la legalità, con la nostra Costituzione, nata dalla Resistenza.

Ogni anno una città diversa, ogni anno un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano. Recitare i nomi e i cognomi come un interminabile rosario civile, per farli vivere ancora, per non farli morire mai. Per farli esistere nella loro dignità.

Il 21 marzo: perché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale, perché solo facendo memoria si getta il seme di una nuova speranza.
Ogni piazza, il valore e la testimonianza dell’esserci. Ogni città, un ricordo e una denuncia.

Anni di memoria e impegno. Anni di verità e giustizia. Per le stragi e le vittime delle guerre di mafie. Oltre il settanta per cento delle famiglie delle vittime non conosce la verità sulla morte dei propri cari. E quel giorno – e per tutti gli altri 364 giorni dell’anno – insieme ai familiari tutti diventiamo cercatori di verità.

PARTENZA DEL CORTEO: ore 09.30 dal Teatro Romano

LETTURA DEI NOMI: ore 11.30 in Piazza Grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *